© by elisa franzoi 2019

CROWDFUNDING

Il progetto NOTHING TO SELL è tutto autofinanziato e nessun* percepisce compensi o rimborsi. 

Le spese vive inerenti il progetto per ora sono a carico di Elisa Franzoi e tutte le artiste che intervengono mettono a disposizione il loro tempo e la loro conoscenza gratuitamente (non per scelta, è un dato di fatto che non ci siano soldi al museo per pagare gli interventi).

Abbiamo scelto ugualmente di lanciarci in questo progetto culturale, di utilità sociale, collaborativo e a beneficio di tutti, ma nessun* percepisce alcun tipo di rimborso spese per il viaggio e il soggiorno a Roma ne tantomeno un compenso per il lavoro svolto.

Tutti gli eventi saranno gratuiti per il pubblico.

 

Lavoriamo senza essere retribuite ad un progetto che forse meriterebbe di essere finanziato, non solo per coprirne i costi ma per proseguire organizzando altre edizioni in altre città.

 

Chi desidera sostenere NOTHING TO SELL ecco il link al crowdfunding

 

https://buonacausa.org/cause/nothing-to-sell

 

 

Se raccogliamo:

6000 euro

copriamo le spese organizzative (stampe manifesti e foto, cartoline e locandine, ufficio stampa, sito, attrezzatura audio video, viaggi organizzativi

sito ecc.)

 

15.000 euro

spese organizzative + viaggi delle partecipanti

 

25.000 euro

spese organizzative + viaggi delle partecipanti + un giorno di vitto e alloggio per tutte 

 

50.000 

spese organizzative + viaggi delle partecipanti + un giorno di vitto e alloggio + un minimo di compenso per tutte… senza arricchirsi e magari poter investire in altri progetti…